Homepage News ECOMONDO: GREEN & CIRCULAR ECONOMY, RIMINI 8-11 NOVEMBRE 2016

ECOMONDO: GREEN & CIRCULAR ECONOMY, RIMINI 8-11 NOVEMBRE 2016

Si è concluso lo scorso 11 Novembre a Rimini la 30 edizione di Ecomondo, la Fiera Internazionale del recupero di materia ed energia e dello sviluppo sostenibile, vetrina di tecnologie, strumentazioni scientifiche, progetti dimostrativi e realtà industriali affermate.

Mission della manifestazione:
governare la complessità ambientale per rendere i processi e le attività sostenibili, attraverso norme, tecnologie, procedure di controllo semplici ma efficaci. Valorizzare le risorse naturali, il riciclo dei rifiuti e il recupero di materiali ed energia, diffondere questi principi in ogni tipo di realtà industriale.

In mostra: i progetti, le politiche, i piani di intervento di Comuni, Provincie, Regioni ed Enti.

Tanti gli argomenti trattati:

  • La green economy italiana e nel mondo
  • Waste management and exploitation
  • Wastewater and biowaste management and exploitation
  • Site remediation and requalification
  • Bobased industry, bioeconomy and blue growth
  • Alternative and critical raw materials
  • Efficient circular industry
  • urban circular economy

Di seguito le 10 le proposte di policy approvate, nella riunione del 11 Ottobre 2016, dal consiglio nazionale della Green Economy sulla base dei contenuti prodotti dai gruppi di lavoro e lanciate dagli stati generali ad Ecomondo.

1 ATTUARE L’ACCORDO DI PARIGI PER IL CLIMA

2. SOSTENERE L’IMPEGNO DELL’ITALIA PER L’ATTUAZIONE DELL’AGENDA 2030 DELLE NAZIONI UNITE PER LO SVILUPPO SOSTENIBILE.

3. SOSTENERE POLITICHE FINANZIARIE E FISCALI IN DIREZIONE GREEN

4. PROMUOVERE STRUMENTI DI CONTABILITA’ NON FINANZIARIA PER INDIRIZZARE LE IMPRESE ALLA VALORIZZAZIONE DEL CAPITALE NATURALE DEI SERVIZI ECO-SISTEMICI

5. POTENZIARE GLI STRUMENTI PER LO SVILUPPO DELLE START UP GREEN

6. IMPLEMENTARE E DIFFONDERE IL MARCHIO “MADE GREEN IN ITALY” NELL’AGRO-ALIMENTARE

7.SOSTENERE UNA RAPIDA DEFINIZIONE E IL RECEPIMENTO DEL NUOVO PACCHETTO DELLE DIRETTIVE EUROPEE SUI RIFIUTI NELL’AMBITO DELLA CIRCULAR ECONOMY

8. PROMUOVERE ED ESTENDERE IL GREEN PUBLIC PROCUREMENT VALORIZZANDO LE NORME INSERITE NEL NUOVO CODICE DEGLI APPALTI

9. RIFORMARE I SERVIZI IDRICI ANCHE PER AFFRONTARE L’ADATTAMENTO CLIMATICO

10. SVILUPPARE POLITICHE E MISURE PER UNA MOBILITA’ PIU’ SOSTENIBILE